Istituto Comprensivo LODI V "F. Cazzulani"

Viale Dante, 1 - CAP 26900 Lodi (LO) - tel. +39 0371 420 362
Codice univoco: UFQWH3 Cod. Mecc.: loic 80100v - Cod. Fisc.: 8450 4640 156
e-mail: [email protected] - PEC: [email protected]

I corsi di formazione nel nostro Istituto

Pubblicati nella pagina relativa al Piano per la formazione dei docenti le due iniziative formative che si svolgeranno nel nostro Istituto:

  • Corso di formazione “Innovazione didattica e competenze digitali” per docenti scuola primaria.
  • Corso di formazione “Nuovi modelli di interazione didattica” per docenti di scuola secondaria di I grado.

I corsi saranno tenuti dai formatori Stefania Bani e Walter Cella

Leggi tutto

Settembre 2017

IO SONO MALALA

La mia battaglia per la libertà e l’istruzione delle donne

Titolo : Io sono Malala

Casa Editrice: Garzanti

Collana: Saggi

Anno di pubblicazione: 2015

Un anno fa sono uscita di casa per andare a scuola, e non ci sono mai più ritornata. Sono stata colpita da una pallottola talebana e mentre mi portavano lontano dal Pakistan non ero cosciente. Qualcuno dice che non rivedrò mai più la mia casa, nel villaggio della valle dello Swat, ma io voglio credere con tutta me stessa che invece ci tornerò. Essere strappata dal paese che si ama è qualcosa che non auguro a nessuno.

Valle dello Swat, Pakistan, 9 ottobre 2012, ore 12. La scuola è finita, e Malala insieme alle sue compagne è sul vecchio bus che la riporta a casa. All’improvviso un uomo sale a bordo e spara tre proiettili, colpendola in pieno volto e lasciandola in fin di vita.
Malala ha apeena quindici anni, ma per i talebani è colpevole di aver gridato al mondo sin da piccola il suo desiderio di leggere e studiare. Per questo deve morire.
Ma Malala non muore: la sua guarigione miracolosa sarà l’inizio di un viaggio straordinario dalla remota valle in cui è nata fino all’assemblea generale delle Nazioni Unite.
Oggi Malala è il simbolo universale delle donne che combattono per il diritto alla culturae al sapere. Nel 2014 è diventata la più giovane vincitrice di sempre del Premio Nobel per la Pace.
Questo romanzo è la storia vera e avvincente come un romanzo della sua vita coraggiosa, un inno alla tolleranza e al diritto all’educazione di tutti i bambini, il racconto appassionato di una voce capace di salvare il mondo.

Parcheggio interno

Pubblicato il regolamento del parcheggio interno presso l’Istituto Cazzulani.

Con il tracciamento degli stalli per i posti auto si porta a compimento l’impegno di garantire una migliore fruibilità degli spazi ed il rispetto delle norme di sicurezza.

Il regolamento

Leggi tutto

Ecologiamo e l’attenzione globale al nostro pianeta

Progetto Ecologiamo: attività gratuita di educazione ambientale proposta per il quarto anno nel nostro istituto dalla Mg Service S.r.l., una società di consulenze che si occupa di sicurezza e ambiente. Dopo la Conferenza Mondiale di Parigi sul clima (COP21) il docente Andrea Lamperti ci illustra le seguenti tematiche:

Percorso A: Il pianeta dei rifiuti. Un viaggio tra le risorse, i consumi ed i rifiuti del pianeta Terra.

Percorso B: Acqua esauribile e oceani di plastica. Dalla penuria d’acqua dolce alla navigazione tra i rifiuti galleggianti.

Percorso C: Foreste e suoli. Nel loro passato il nostro futuro.

Percorso D: Aria, clima e inquinamento atmosferico. Conoscere il mondo che verrà, studiando il suo passato climatico ed atmosferico.

Hanno partecipato le seguenti classe dell’Istituto :
1A 1C 1D 1E 1F

2A 2B 2C 2F

Il Progetto Ecologiamo 2016/17

La fotogallery

Testimonianze: un segno indelebile nel cuore

E’ tempo di bilanci…Dopo la frenesia burocratica del mese scorso, vogliamo ricordare alcuni momenti preziosissimi per i nostri ragazzi di terza che hanno avuto la possibilità di incontrare persone straordinarie, che lasceranno sicuramente un segno nel cuore di ciascuno di loro.

  • La rappresaglia nazista  a Spino d’Adda, testimoniata dal signor Gianfranco Bruschi ( classi 3A    3F  3G   SSO-scuola seconda opportunità)
  • Nel lager di Dora-Mittelbau, testimoniata dal signor Mario D’Angelo (classi 3A    3F    3G   3E )
  • In fuga dall’Afghanistan, testimonianza di Hakim (3A 3B 3F 3G SSO-scuola seconda opportunità)
  • L’opera solidale francescana nel cuore della Siria, frate Francesco Ielpo (classi 3A 3C 3E 3F 3G).

fotogallery signor Bruschi

fotogallery signor D’Angelo

fotogallery Hakim

fotogallery frate Ielpo

 

Consegna del patentino del ciclista con Fiab Lodi Ciclodi

Progetto d’Istituto triennale seguito da 3 classi (3A  3F  3G)

Le tre classi hanno seguito 3 anni di lezioni con i volontari  di Fiab Lodi Ciclodi partecipando anche a varie iniziative per aumentare la  sensibilità nei confronti della mobilità sostenibile .

Congratulazioni ai neopatentati  che hanno sostenuto un esame scritto e una particolare nota di merito va ai ragazzi che hanno raggiunto i punteggi più alti:

Tommaso Concardi  e Cristian Roman di 3°A

Giorgia Baronchelli, Federico Folloni e Luca Quaini di 3° F

Federico Salvino di 3°G

Pulizia ciclabili e mobilità sostenibile europea

Continua il nostro impegno con le iniziative cittadine e non solo…
Anche quest’anno la nostra scuola si è iscritta alla settimana della mobilità sostenibile europea.
Con le classi aderenti ( 3A, 3F, 3G) parteciperemo alla pulizia delle ciclabili cittadine in data 19 settembre dalle 9 alle 12 grazie alla collaborazione con Fiab Lodi Ciclodi. Durante l’anno scolastico alcune classi del nostro istituto continueranno in questa attività.
Al link seguenti puoi vedere tutti gli eventi lombardi della settimana e l’adesione del nostro istituto.

M’illumino di meno

Come già anticipato, la giornata del 24 febbraio scorso, dedicata al risparmio energetico, ha visto la partecipazione di tutto l’Istituto, dalle scuole dell’infanzia, alle primarie, alla scuola secondaria, che l’hanno interpretata sia in maniera attiva, attraverso lo spegnimento alle ore 12.00 di tutte le luci e dei dispositivi elettronici presenti nei vari plessi, sia in maniera creativa, attraverso disegni, cartelloni, attività varie.
Bravi cittadini si impara ad esserlo fin da piccoli, e i nostri studenti lo hanno dimostrato.
Grazie a tutti per il bel lavoro svolto e… continuiamo ad accendere l’energia della condivisione!

Il nucleo progettualità

Tutte le foto dell’evento nei nostri plessi

Il 24 febbraio 2017 torna M’illumino di Meno, tredicesima edizione:

“(…) la cura del pianeta è diventata sempre più impellente. Le sfide energetiche si rinnovano, così M’illumino di Meno si rinnova grazie alla partecipazione di centinaia di migliaia di sostenitori che si mettono in gioco in prima persona con azioni concrete.

(…)Rinnoviamo l’invito a spegnere le piazze, le illuminazioni private e pubbliche il 24 febbraio 2017. Oltre agli spegnimenti quest’anno invitiamo tutti coloro che aderiscono a compiere un gesto di condivisione contro lo spreco di risorse. E’ dimostrato come la più grande dispersione energetica sia causata dallo spreco in tutti ambiti dei nostri consumi: alimentari, trasporti, comunicazione. Per questo Caterpillar invita tutti gli ascoltatori il 24 febbraio a condiVivere: dando un passaggio in auto ai colleghi, organizzando una cena collettiva nel proprio condominio, aprendo la propria rete wireless ai vicini e in generale condividendo la proprie risorse come gesto concreto anti spreco e motore di socialità.

Quest’anno al mondo della scuola e dell’infanzia proponiamo di giocare a immaginare un supereroe del risparmio energetico e al mondo dello sport di mobilitarsi per il giorno di M’Illumino di Meno organizzando attività sportive di sensibilizzazione perché l’energia più pulita è quella che produciamo noi muovendoci senza inquinare”.

Nel nostro Istituto, che da sempre ha aderito a questa iniziativa, venerdì 24 febbraio alle ore 12 verranno spente le luci e i pc per cinque minuti; si effettueranno anche iniziative di lettura sulle tematiche della sostenibilità e attività pittoriche a tema.

Quindi: SPEGNIAMO LE LUCI E ACCENDIAMO L’ENERGIA DELLA CONDIVISIONE!

Buon lavoro a tutti dal Nucleo Progettualità…

http://caterpillar.blog.rai.it/milluminodimeno-adesione/

Il lavoro della IC

Tutti i colori dell’apprendimento

Un numero consistente di bambini nei primi anni della scuola primaria manifesta varie difficoltà dell’apprendimento di causa non ben specificata. E’ necessario che la scuola sia preparata ad intervenire precocemente e con strumenti adeguati nelle aree in cui la difficoltà si presenta. Per individuare tali difficoltà ed affrontarle efficacemente, non è solo necessario valutarne la gravità, ma anche la loro specificità ed estensione. Per questo, l’aspetto cruciale di un progetto di individuazione di DSA, sta nella capacità di individuare specificamente le aree critiche (lettura, linguaggio, abilità matematiche, visuo-spaziali) e nella possibilità di attuare un intervento didattico realmente efficace per il bambino con simili difficoltà. A tal fine si ritiene indispensabile un intervento su due fronti: sugli studenti (con compiti standardizzati, somministrati sia individualmente che su tutto il gruppo classe) e sui docenti (con momenti specifici di formazione che forniscano una maggiore competenza sui DSA e su come affrontarli).

Il progetto nel dettaglio

La presentazione del progetto