Istituto Comprensivo LODI V "F. Cazzulani"

Viale Dante, 1 - CAP 26900 Lodi (LO) - tel. +39 0371 420 362
Codice univoco: UFQWH3 Cod. Mecc.: loic 80100v - Cod. Fisc.: 8450 4640 156
e-mail: [email protected] - PEC: [email protected]

Sezione VIII

Visite guidate e viaggi di istruzione

Art. 34: Partecipazione

Le uscite sono parte integrante della programmazione didattica per cui tutti gli alunni sono tenuti  a parteciparvi; tuttavia, in presenza di motivazioni valide, si autorizza l’uscita o il viaggio con l’adesione di almeno tre quarti della scolaresca. Essendo quindi attività educative e didattiche a tutti gli effetti, anche se vissute in un contesto ambientale diverso da quello consueto, valgono gli stessi principi di rispetto delle cose e delle persone che sono alla base di ogni momento scolastico. Si prevedono interventi specifici di sostegno economico per garantire agli alunni di famiglie in difficoltà la partecipazione alle uscite didattiche e ai viaggi di istruzione, sulla base delle segnalazioni scritte del docente coordinatore di classe. La presenza dei genitori è consentita solo in deroga e per giustificati motivi riconosciuti dal dirigente scolastico.

Art. 35: Destinazione

Le uscite devono essere coerenti con gli obiettivi didattici e formativi propri dell’ordine di scuola di riferimento e delle singole classi. Si consigliano mete:

  • raggiungibili in breve tempo, nel territorio circostante per la scuola dell’infanzia e per i primi anni della scuola primaria;
  • in ambito regionale, nazionale o all’estero per tutte le altre classi, avendo cura di evitare lunghe permanenze sui mezzi di trasporto.

Art. 36: Costi

Premesso che non possono essere chieste alle famiglie quote di rilevante entità, si stabilisce un tetto massimo di spesa annua pro-capite, comprensivo anche di tutte le iniziative culturali,  non superiore a:

  • 150 € per le scuole infanzia/primaria/ biennio secondaria I°(ad eccezione di eventuali deroghe approvate dal consiglio di classe/Interclasse)
  • 250 € per la classe terza secondaria di primo grado

Sono ammessi viaggi di due o più giorni solo se la relativa spesa non ecceda il budget stabilito per l’annata scolastica.

Art. 37: Versamento quote

Le quote di partecipazione sono versate dagli alunni mediante bollettino postale o bonifico bancario. I docenti proponenti acquisiscono le ricevute dei versamenti da parte dei singoli alunni. Solo in casi marginali e per importi di piccola entità è ammesso un unico versamento a cura dei genitori rappresentanti di classe. Tutte le spese relative a pullman, ingressi, guide, ecc. devono essere regolarmente contabilizzate nel programma annuale dell’istituto. Il noleggio dei pullman prevede sempre un pagamento tramite fattura. Per le altre spese (ingressi, guide,…) occorre concordare con gli enti creditori, di volta in volta interpellati, una delle seguenti modalità: bonifico bancario o assegno circolare non trasferibile. Non sono previsti esoneri dal pagamento del pullman per gli alunni disabili, dal momento che eventuali gratuita’ ed esenzioni non riguardano i trasporti.

Art. 38: Rimborsi

In caso di mancata partecipazione al viaggio di istruzione da parte dell’alunno per malattia improvvisa, certificata da documentazione medica con data antecedente o contemporanea alla data programmata di partenza, all’alunno assicurato verrà rimborsata la spesa sostenuta, secondo le condizioni di polizza, dalla compagnia assicurativa di riferimento.
In nessun caso i rimborsi potranno essere effettuati dalla scuola stessa.

Art. 39: Accompagnatori

Si prevede la presenza di un accompagnatore, mediamente, per ogni gruppo di 15 alunni. Per le uscite nel territorio di breve durata è consentita la presenza di un solo docente per classe. Gli alunni diversamente abili gravi sono accompagnati da un docente ed, eventualmente, dall’assistente ad personam. Gli accompagnatori possono essere insegnanti,  personale ATA, assistente ad personam o genitori. L’assunzione di responsabilità è sottoscritta ai sensi dell’art. 2048 del C.C. con l’integrazione di cui all’art.61 della Legge 11.07.80 n.312.

Art. 40: Documentazione

I docenti  presentano la documentazione relativa alle uscite didattiche utilizzando il programma on-line con congruo anticipo. Il programma consente di stampare i seguenti documenti, che dovranno essere presentati in segreteria perche’ possano essere protocollati:

  • RIEPILOGO VIAGGIO CON FIRME PER ASSUNZIONE RESPONSABILITA’ DA PARTE DEGLI ACCOMPAGNATORI (MOD. A)
  • PROGRAMMA DEL VIAGGIO CON CONTESTUALE ASSUNZIONE OBBLIGO VIGILANZA DA PARTE DEGLI ACCOMPAGNATORI E DICHIARAZIONE DI CONSENSO DELLE FAMIGLIE  CONALLEGATE RICEVUTE VERSAMENTI (CHE DEVONO ESSERE PARI AL NUMERO DEGLI ALUNNI PARTECIPANTI). (MOD. B)

Prima dell’effettuazione del viaggio/uscita, l’ufficio di segreteria provvederà a produrre l’elenco nominativo degli alunni partecipanti. Una copia degli elenchi nominativi deve essere custodita da un accompagnatore. Gli alunni partecipanti devono essere muniti di documento di identificazione (sostituibile con cartellino identificativo o copia del certificato di nascita); per i viaggi all’estero è indispensabile un documento valido per l’espatrio. Per le uscite nel territorio comunale e limitrofo si richiede alle famiglie un’autorizzazione cumulativa con validità annuale (Mod. TER). Nel caso di visite o viaggi organizzati in proprio, l’ ufficio di segreteria provvede ad acquisire presso la ditta di trasporto specifica dichiarazione che comprova l’idoneità dei mezzi utilizzati dall’azienda. In particolare tale dichiarazione deve garantire:

  • la proprietà del mezzo;
  • la regolarità dell’immatricolazione e delle licenza;
  • la dotazione di cronotachigrafi funzionanti, efficienti e regolarmente revisionati;
  • la dotazione di limitatori di velocità;
  • la perfetta efficienza del mezzo, comprovata dal visto di revisione tecnica annuale MTCT;
  • a regolare manutenzione preventiva;
  • la copertura assicurativa a favore delle persone trasportate, con l’indicazione dei massimali;
  • l’iscrizione dell’autista a libro paga e il possesso, da parte dello stesso, dell’abilitazione e di tutti i requisiti per la guida;
  • l’osservanza dei periodi di riposo in rapporto alle ore di guida, come previsti dalla normativa vigente.

Art. 41: Scelta ditte di trasporto e agenzie

L’organizzazione delle uscite puo’ avvenire in maniera autonoma o con il supporto di un’ agenzia di viaggi. Nel caso in cui si debba provvedere autonomamente al trasporto, si deve ricorrere unicamente alle aziende di trasporto vincitrici dell’appalto rinnovato annualmente. In tali casi, i docenti avranno cura di verificare l’esatta corrispondenza tra i costi preventivati e quelli dichiarati nel capitolato d’appalto. La scelta dell’agenzia di viaggi o della ditta di autotrasporti è regolamentata dal D.I. 44/01 che prevede la richiesta di almeno tre preventivi. L’individuazione della ditta di autotrasporti ha validità per l’intero anno solare  e viene effettuata, per tutte le uscite, entro il 31 gennaio di ogni anno. Per gite di più giorni la richiesta dei preventivi potrà  essere effettuata ad agenzie di viaggio anche in corso d’anno. L’individuazione dell’agenzia di viaggi viene effettuata per ciascun viaggio programmato,  nel rispetto del capitolato d’oneri sottoscritto tra MIUR e FIAVET (trasmesso con nota ministeriale n. 1902 del 20.12.02). La scelta di ditte ed agenzie deve tener conto sia del miglior rapporto qualità/prezzo, sia dell’affidabilità dimostrata nel servizio sperimentato. I preventivi delle aziende devono essere richiesti per iscritto e recapitati in busta chiusa entro i termini fissati.

Art. 42: Approvazione, controlli, comunicazione alle famiglie

Ciascun consiglio di classe definisce entro il mese di NOVEMBRE un PIANO ANNUALE di tutte le uscite previste per la propria classe, con l’indicazione delle mete e dei periodi di realizzazione tenendo conto del budget stabilito per ciascuna classe (150 € per scuola infanzia – primaria – classi 1° e 2° secondaria I°; 250 € per classi 3° secondaria I°, salvo deroghe previste – art.35). Il “PIANO ANNUALE” approvato da ciascun consiglio di classe viene portato a conoscenza del consiglio di istituto per la relativa approvazione. Ciascun coordinatore acquisisce l’impegno delle famiglie degli alunni della propria classe a sostenere le spese per le uscite entro i limiti del budget stabilito nel regolamento di istituto. Eventuali ulteriori uscite potranno essere effettuate in corso d’anno solo con il consenso delle famiglie e, comunque, nei limiti del budget stabilito. L’ufficio di segreteria verifica la completezza e l’adeguatezza della documentazione prodotta per ciascuna uscita (v.art. 40) e la custodisce agli atti della scuola dopo che la stessa è stata vistata dal Direttore SGA.